28 aprile 2013

Look of day 6

Look of day 5

Look of day 4

Look of day 3

Look of day 2

Look of day 1

Breakfast to Tiffany in 2013

London Empire

From Paris with love

26 aprile 2013

Look of night number 3

Look of night number 2

Look of night number 1

look of day number 10

look of day number 9

look of day number 8

look of day number 4

LOOK OF DAY NUMBER 7

LOOK OF DAY NUMBER 6

LOOK OF DAY NUMBER 5

look of day number 3

Look of day number 2

Look of day number 1

Rock and romantic girl

25 aprile 2013

In the sky

Fluo girl

Happy Friday !!!

IL PICCOLO PANCINO DI KATE... FINALMENTE IN VISTA..

Attendevano da tutte le parti del mondo questa foto... ed è arrivata Kate è bellissima con quel pancino in vista.. in un abitino azzurro di Emilia Wickstead ..stilista preferita visto che ha usato i suoi abiti in molte uscite ufficiali.
 

WHITE NAIL ART...


24 aprile 2013

Elegance and color great couple!

Look of day

Girl's hope..

Girl on fire

Lady in pink

Wedding on the beach

22 aprile 2013

THE DREAM COME TRUE.... NEW YORK CITY

Erano 17 anni,che volevo andare a New York...per altri può sembrare una sciocchezza ma per me era importantissimo...New York mi ha sempre affascinata..con i suoi enormi building i negozi della 5th avenue...la stazione centrale e il mitico Central Park...fino a martedi scorso per me..erano solo posti visti e cercati su internet...poi il sogno di è avverato..ore 11.55 Milano Malpensa..prima breve scalo a Madrid e poi finalmente New York...stupenda li con tutte quelle luci..anche fuori città come nel Queens,dove praticamente di trova il JFK.. l'emozione era talmente tanta da non farmi sentire le 10 ore totali di volo fatte..
Arrivo al mio albergo...Millenium Plaza tra la 44th street - 2nd avenue dove due gentilissimi portieri mi aiutano con la mia enorme valigia..arrivata alla reception..chiedo della mia camera,32esimo piano..con vista su Roosvelt Island da non respirare,sono le dieci di sera..apro un spiffero di finestra per vivere il caos di new york...e quasi mi commuovo...

THE FIRST DAY....

Di notte New York con tutte quelle luci è magica...ma di giorno con tutti i negozi e locali aperti è viva!
Adoro le città dove il caos fa da padrona..tanto che quando mi sono trasferita a Milano..l'idea della provincia proprio non mi andava.. New York già dalle prime luci dell'alba è frenetica,dalla mia finestra vedevo già file di taxi gialli che corrono all'impazzata.. clacson che alle sette del mattina..svegliano la città...
Uscita dalla 44th street alzo gli occhi verso il cielo limpido di fine marzo.. Il Crysler Building..Non è un sogno sono veramente qui...mi ripeto ogni cinque passi..una ad una tutte le Avenue e il batticuore continua a salire... entro nella mitica Central Station che si trova di fronte al grande Cipriani uno dei ristoranti più noti di Manhattan,foto foto foto tantissime ne ho fatte solo nella prima ora,arrivo a Park Avenue...si iniziano a vedere i negozi anche se la cosa che mi incuriosisce di più è che soprattutto nelle street si vedono di più,sono i famosi nailart shop... la maggior parte non americani,entro in un negozio di suvenir perchè i regalini preferisco comprarli il primo giorno...cosi da non pensarci più...la gente è cordiale...cordialissima..cammino per 5th Ave, e li di fronte a me..c'è lui il mio sogno...l'EMPIRE STATE BUILDING voglio salire ma c'è troppa gente...poi Pasqua figuriamoci dovevo scendere alle sei del mattino, adoro passeggiare per queste strade...adoro le vetrine la gente...sono già le 12.30,da buona amante americana decido di fermarmi in una steack house,e non lo farò mai più,amo l'america amo gli States..ma un filettino a 26$ non si può!
Comunque da Gallagher ci sono veramente i filetti più buoni di Manhattan e si trova al 228 W 52nd St, New York da provare assolutamente dopo pranzato decido di camminare un po'..il filetto va digerito e mi dirigo verso Broadway, destinazione per poi risalire la favolosa Time Square, li trovo l'Hard Rock Cafè ci vuole la magliettina per ricordo 22$ buono visto che a Roma l'ho pagata 27€ contenta soddisfatta continuo soddisfatta salgo la scala rossa dove Alicia Keys e Jay Z. Hanno cantato EMPIRE STATE OF MIND.. Che emozione, c'è uno tra i negozi più grandi di giocattoli e anche se con l'età non ci sta.. La foto con Minnie l'ho fatta, e anche un giretto nel negozio.. c'è di tutto.. Veramente bello chi ha figli deve andarci 1514 Broadway, New york sono stanca e decido di andare a riposare e riprendere in serata la mia visita alla mia amata New york, tornata in albergo di dormire non se ne parla quindi un po' di tv una doccia e sono già le 5:30 del pomeriggio dalla 44th street risalgo per 3rd avenue,Park avenue ,Lexington Avenue e proseguo verso la quinta strada di nuovo.. Stavolta però decido di arrivare quanto meno fino in fondo arrivo al 350 numero civico dell Empire proseguo senza sosta guardandomi intorno come fossi al paese dei balocchi perché per me NY è sempre stata questo.. passo il trecento e già inn lontananza intravedo il primo grattacielo costruito a NYC il Flatiron mi avvicino...quasi corro stupendo e anche qui la mia macchina fotografica va all'impazzata.. ci sono in quella zona molti negozi di arredamento e questi a me piacciono tantissimo..cosi entro a curiosare.. di fronte al Flatiron Madison square park... entro e mi siedo su una di quelle panchine vicine a me due vecchiette che mi guardano incuriosità...perchè continuo a canticchiare New York di Frank Sinatra.. guardo in alto e  gli enormi palazzi fanno da padroni a Ny ,il sole inizia a calare e le luci ad accendersi,mi giro alla mia destra dove si scorge l'Empire che si dipinge di giallo,spettacolo mi giro verso le due vecchiette che continuano a fissarmi e mi chiedono se sono spagnola..(me lo hanno chiesto sedici volte in sei giorni) quando dico italia loro mi elencano i monumenti italiani,una di loro ci è stata in vacanza,in gioventù..meno male almeno ha visto un Italia leggermente migliore di questa,le guardo sorrido e dico< i love  NY> loro sorrido e mi salutano dandomi dei suggerimenti per i prossimi giorni, Decido di cercare una buona pizzeria Italiana,almeno cosi cerco di andare quasi sul sicuro, mi ricordo di quella che mi hanno suggerito in Italia Kestè Pizza,si trova a Bleecker Street.dove praticamente si è prolungata little Italy..prima di arrivare al ristorante..passo,devo dire per caso dinanzi alla casa dove nacque Theodore Roosevelt che si trova al 37 east della 20th street..da queste parti le case e i palazzi sono decisamente più bassi...sembra già di essersi allontanati dalla freneticità delle avenue principali,chiamo il taxi direzione West Village,Bleecker street il taxista mi ferma all'angolo con Prince st.mi spiega che devo andare diritto e inizia Morton street dopo inizia Bleecker street,wow meno male che l'ho capito cammino un po..curiosando nelle vetrine delle "farmacie" che ci sono qui...che vendono di tutto..il bello è che sono nel cuore di West Village...cammino poi trovo questa piccolissima vetrina poco appariscente con una tenda marroncina con su scritto Kestè... ci sono molte persone in attesa..entro e mi accoglie un signore sui 38/42 anni,sento che parla italiano gli chiedo del tavolo e mi dice una 40ina di minuti,bene significa che ne vale la pena mi dico,sbircio le pizze sui tavoli e il vedere è buono.. continuo a girare con passo un pò più veloce..e mi trovo dinanzi alla Maria Pompei Church.. che bella..una chiesa veramente enorme,tutta bianca molto bella,torno indietro mi fermo fuori la pizzeria continua ad arrivare gente..mi chiama e mi fa accomodare ad un tavolino quasi appartato, guardo la gente che lavora li..quasi tutti sud americani.. uno di questi parla quasi benino italiano.Mangio una pizza Diavola e ordino una coca cola...tutto buono e neanche tanto costoso.
Sono le 9.30pm... devo camminare un po..cosi vado verso sinistra di Bleecker street trovo un negozio di Bigiotteria,le ragazze sono newyorkesi.. entro perchè io in questi negozi Devo entrare... inizio a curiosare finchè non trovo una collana che mi piace..poi mi giro bracciali ovunque e anelli.. spendo ben 49$ non male visto che avevo deciso che queste cose non volevo comprarle...bene è ora di tornare in albergo..cosi chiamo il taxi(mi sento molto Carrie) arrivo sotto il Millenium Plaza dove uno dei custodi mi apre la porta dell'auto ringrazio e dopo aver bevuto un buon caffè nella salettina con ben 6 divani da 6 posti poltrone e poltroncine salgo su.. accendo la tv e faccio zapping metto le prime cose comprate in valigia e dopo un bagno relax dal mio lettone guardo due minuti le migliaia di luci che entrano in camera... e guardo la tv channel 7il mio canale preferito..

SECOND DAY..SHOPPING TIME

Non che nel primo non l'ho fatto...ma diciamo che nel secondo giorno fifth  avenue e Madison Avenue hanno catturato la mia attenzione... Nike Town...devo dire anche se le cose che c'erano erano carine,sono rimasta delusa avevo visto delle scarpe per mio fratello...e la commessa mi ha detto che potevo prenotarle e 3/4 settimane me le avrebbe inviate...-Whaat?- di fronte il Nike Town..Chanel e Dior.. ecco che adesso cominciamo a ragionare..ahah finalmente vedo la NY di <I LOVE SHOPPING> o molti altri ancora, dopo un breve ma magnifico giretto da Chanel..mi giro che se mi avessero chiamata,e li proprio davanti ai miei occhi TIFFANNY & CO. Non ho urlato solo perchè altrimenti mi prendevano per pazza,entro quasi a bocca aperta,mi avvicino ad uno dei commessi..oltre a pensare a quanto fosse carino gli chiedo degli argenti..per quanto ami il marchio non posso permettermi una collana con un piccolo ciondolo di oro e diamanti dal valore di 12000$ lui mi indica gli ascensori dicendomi di salire al 3° piano,il secondo è interamente dedito agli anelli di fidanzamento... STUPENDI! Arrivata al 3° piano mi rendo conto che rende forse più del primo considerata l'affluenza di gente..i prezzi non sono esposti ma chiedo alla commessa quanto costano gli orecchini a cuore con scritto RETURN TO TIFFANY NY.. lei con un sorriso a 32 denti di origine penso indonesiana.. mi dice 125$ sicuramente meno rispetto all'italia penso,e poi come regalino alla mia sorellina non sono niente male no?! Poi vedo una collanina con catena non molto lunga e cuore uguale agli orecchini..140$ aggiudicata esco con il mio sacchettino e i miei due pacchettini,che felicità..persino il commesso addetto agli ascensori mi guarda e capisce che sono al settimo cielo..in ordine mi ritrovo nelle boutique di LOUIS VUITTON, MIU MIU,PRADA,RALPH LAUREN E BLOOMINGDALE'S(in due ore non sono entrata da tutti ovviamente) ale 12.30 decido che non essendoci cosa più bella di un giro in carrozza per Central Park lo faccio...peccato che io non sono con il mio Mister Big...come Carrie ma nella vita mai perdere le speranze no? Il bello è venuto ancora dopo quando alla fine del meraviglioso giro ho dato da mangiare al cavallo che bello era...
continuo imperterrita il mio giro di negozi e mi precipito verso l'Empire quindi dove ci sono Zara H&M e molti negozi sportivi,li avevano la maglietta della mia squadra preferita i NYKNICKS,poi c'erano negozi di abbigliamento di ogni genere.. e mi sono data alla pazza gioia..come sempre..ammetto e ne faccio mea culpa,che mi sono fermata a pranzo il secondo giorno da MCDONALDS... dopo pranzo giusto qualche passo a piedi e poi mi fiondo dritta dritta in albergo lo shopping inizia a pesare... tornata in albergo faccio rifornimenti di acqua e caffè e vado su..vi ho già detto che in ascensore si otturavano le orecchie come fossi in  aereo?!? Riposto lo shopping fatto in valigia..parte il riposino..
In serata alle 17.30circa sono di nuovo in movimento direzione EATALY.. mi dicono che ci sono prodotti italiani e c'è anche un noto ristorante italiano li..ROSSO POMODORO,il tutto si trova al 200 di 5th Avenue,faccio un giretto noto che mezzo chilo di pasta Garofalo costa 3.95$ non male O_O sconvolgente direi... pensavo qui mi sa che trovo solo italiano ai quali manca la propria terra...macchè!?! uscita da li e senza rendermene conto erano già le sette..decido di fare un giretto nella stradina vicino al EATALY cosi trovo un ristorante italiano con cucina tipicamente siciliana GRANDUCA DI SICILIA che si trova esattamente 30 West 24TH Street New York, NY 10010,si mangia veramente bene e poi il gestore è molto simpatico e socievole come il resto del personale..
Finita la cena faccio un giretto tra la 7a strada e le sue innumerevoli street partendo dalla 24ma street per arrivare alla 44ma.. quante luci..vedere l'Empire di notte che si accende di rosa è favoloso.. entro in quei negozi di elettronica gestiti da gente del bangladesh..e cercano di rifilarmi un iphone 5, a 500$ un affare secondo voi...ma no! perchè mi sono informata,quel telefono una volta arrivato in italia sarà solo da buttare almeno cosi mi dice un italiano che come me è entrato nel negozio per pura curiosità.. entro in negozio che neanche avevo notato prima.. pensavo si trattasse solo di abbigliamento invece mi sono ritrovata in un piccolo paradiso,profumi abbigliamento makeup accessori c'era di tutto!!!
Cammino fino ad arrivare alla 44ma strada,risalgo cosi per 5th Avenue..fino ad arrivare alla 1a strada,un bel cammino..ci ho messo un bel po sono già le 11 di sera,faccio un giretto intorno all'hotel e mi fermo ad ammirare il palazzo dell'ONU che di notte può anche sembrare un semplice palazzo di vetro ma di giorno è un altra cosa... finisce cosi il mio 2° giorno..

THIRD DAY.. GROUND ZERO AND LITTLE ITALY
Sabato mattina,mi sono rimaste ben poche cose da vedere sono le 7 e sono quasi pronta un filo di fondotinta,un tocco di mascara ed eccomi pronta per una nuova giornata newyorkese..in metropolitana non sono ancora andata ma c'è tempo ho ancora tre giorno... prendo cosi il taxi (anche perchè cosi sicuro non mi perdo) gli dico solo Ground Zero..e lui mi lascia fuori l'uscita dela tangenziale..davanti un albergo...del quale strano ma vero non ricordo il nome.. sono le 9 del mattino..mi dico segui quella fila di persone che ti portano sicuramente li... infatti! C'era già un po di gente,c'è chi aveva il pass ed entrava più veloce e chi invece doveva prendere il biglietto  che non si pagava ma si chiede una piccola offerta a tua scelta,dopo il biglietto siamo entrati tutti in fila indiana in una stanza allestita con metaldetector..come in aereoporto..dopo di quello abbiamo ripreso tutti a fare una fila indiana dove due poliziotti ti segnavano il biglietto con delle cifre..dopo tutti questi controlli siamo finalmente entrati in quello che un tempo era il giardino delle TWIN TOWERS,i brividi lungo la schiena,davanti agli occhi ricomparve il telegiornale del 11 settembre 2001 quando in Italia erano solo le 15 del pomeriggio.. le 8.46qui a Ny quando il primo aereo entrò nella torre..ad un tratto guardo l'orologio con ancora l'orario italiano erano le 15.. mi avvicinai vicino alla prima fontana,quella che è andata a sostituire la prima torre,quei nomi..tutti quei nomi..quelle persone innocenti.. tocco quei nomi uno ad uno come ad accarezzare loro stessi..inizio quasi a sentirmi male.. alzo gli occhi al cielo.. e quasi per magia si rifanno le immagini dele due torri... di quelle persone che affacciate imploravano aiuto..di quello che si butto giù.. e le persone che da sotto vedevano impotenti tutti...ancora oggi quelle immagini ti fanno star male.. e cosi quella mattina li vicino a quelle due fontane...per me accarezzare quei nomi è stato come fargli sapere che io ho pregato per loro fino all'ultimo minuto..sono rimasta fino a mezzogiorno li,ho persino chiamato mia madre da li dicendole come fosse forte l'emozione in quel momento..erano già le 12 quando decido che da una cosa cosi forte come Ground Zero..dovevo andare da lei...quella che per me è il vero simbolo degli STATES.. cosi mi dirigo in verso STATEN ISLAND dove prendo il traghetto per andare a vedere la STATUA DELLA LIBERTA' Che bella NY da qui... quante foto fatte.. dopo Lady Liberty ci dirigiamo in direzione del ponte di Brooklin straordinario proprio come immaginavo il giro con il traghetto prevede ELLIS ISLAND STATUE OF LIBERTY BROOKLIN BRIDGE MANHATTAN BRIDGE e rientro...
Al rientro mi fermo in uno di quei subway,per un panino veloce..buono e molto americano..sono già le due quindi decido che è arrivato il momento della metropolitana cosi presi quella in direzione prince street,direzione Mulberry street..little Italy e Chinatown.. un pò di orgoglio patriota c'è sempre.. e poi Chinatown con le sue innumerevoli banche e gioiellerie... tra negozietti caffè e ancora negozietti si fanne le  5 del pomeriggio decido di tornare in albergo alle otto ritorno in strada per provare a cenare a EATALY.. attesa per il tavolo 45 minuti... non male :) decido di andare a fare l'aperitivo,sempre li..e anche li c'erano venti minuti di attesa.. e va bene.. finito l'aperitivo mi reco al ristorante.. ci sono piatti italiani.. fatti con prodotti italiani,i camerieri tutti erano simpatici.. poi c'era il timidissimo Ahmed che a vederlo sembrava portoricano..i lineamenti mi hanno tratta in inganno,quando poi gli ho chiesto da dove veniva mi ha deto che era egiziano... e vive da tre anni a NY.. c'erano anche Sebastian e Jes..entrambi bravi e simpaticissimi,il cibo è stato buonissimo..ma quando poi ho chiesto il caffè mi ha detto che loro non lo facevano..dovevo andare al reparto caffè e dessert.. questo è EATALY ognuno ha il suo compito... carino però.
Uscita da Eataly decido che non c'è momento migliore per poter vedere Times Square di sera,cosi vado..è stupenda meravigliosa... quante luci.. è sempre più forte il desiderio di rimanere in questo posto meraviglioso... come cantano i più grandi artisti newyorkesi I LOVE NEW YORK... sono le 10 e mi incammino verso l'hotel..a metà strada presa dalla stanchezza chiamo il taxi... e stavoltà fermarlo è stato al quanto difficile...ma alla fine ce l'ho fatta...anche questo è NY.. al plaza mi aspetta la replica deella partita dei Knicks.. ma quasi alla fine crollo come un ghiro...

HAPPY EASTER DAY..

Inizio a dirlo a chiunque vedo dalla mattina,i primi sono stati una coppia di Tedeschi sulla sessantina.. che mi sorridono e ricambiano..poi tocca alle due receptionist e ai due portinai... è la domenica di Pasqua cosi mi concedo una messa alla Cattedrale di San Tommaso.. non avevo mai assistito a qualcosa di cosi bello e devo dire anche teatrale..come l'omelia di Pasqua... una messa bellissima... uscita dalla cattedrale mi accorgo che gran parte della 5a strada,è chiusa alle auto cosi è tutta pedonale..stasera giocano i Knicks..e visto che il biglietto non l'ho trovato almeno la Jersey di Melo Anthony a casa la voglio portare..quindi vado all'NBA store,che si trova al 590 di 5th Avenue tra la 47ma e la 48ma street.Entro e sembra di essere nel paradiso del basket..tutte e dico tutte le squadre nba..io però mi fiondo sulle cose dei NYKNICKS prendo subito due t-shirt di Carmelo Anthony,una è la classica con il numero 7,l'altra con la faccia del giocatore...volevo prendere la Jersey da gioco..ma costava 90$ e non me la sono sentita,prendo una shirt dei Boston a mio fratello che è fan,e mi dirigo in cassa.. una fila da panico.. mi giro dietro di me e un ragazzo con la jersey dei Knicks in mano..mi fa passare davanti al naso il prezzo..che sembra come quando ci sono i saldi..intanto la fila davanti a me si sfoltisce,gli chiedo dove l'ha presa e lui mi dice al primo piano...e li allora inizio a darmi i pugni in testa,ho guardaton solo giù..perchè perchèè... vabbè significa che la ordinerò online,si perchè mentre il commesso (un bonazzo) mi sta facendo pagare gli chiedo se lui sa se posso trovare un negozio come questo a Milano,lui mi dice di no..ma hanno appena finito il sito online per gli acquisti online.Ora di pranzo..più o meno..ma visto che ho deciso di fare il giro della città con il tourbus prendo un hot-dog.
49$ per due ore..con il tizio,che mi urlava nelle orecchie...però ho visto posti carini sono stata all'HARLEM fuori la casa di John Lennon e Yoko Ono...tutto Central Park..e tanto altro... Amo NYC!
Sono le tre del pomeriggio,e all'entrata di Central Park..c'è un gruppo di ballerini hip hop..che bravi.. mi ritrovo di nuovo a broadway e time square...alle otto di sera come molti turisti in america prendo la limousine, e giuro che non lo farò mai più...anche se il giro includeva Brooklyn che è mozzafiato vista dal ponte..poi mi ferma fuori il madison square garden... dentro c'è la partita con Boston.. quasi sento il tifo dei newyorkesi.. che urlando DEFENSE DEFENSE.. incitano la squadra, wow! Da li ci spostiamo a Time Square.. un giro completo di due ore..ormai ho visto tutto ma mancano ancora 48 ore al rientro a Milano...

MONDAY IS LAST...
Si perchè martedi andrò via alla una,oggi però mi concentrerò nei rapporti umani,si perchè tramite un amico di famiglia conoscerò una giornalista di punta della ABC,ma questo accadrà stasera, quello che non ho detto fin dall'inizio è che ero con dei miei cugini, quindi oggi anche senza voglia alle 9 del mattino ci si mette in moto per andare alla "FIERA DELLE AUTO" ultime generazioni modelli... le più costose e quelle da comune mortale... dopo tre ore li dentro e sottolineo TRE ORE,questo amico ci porta nel quartiere Chelsea,siamo tra la 10a e la 11a Avenue e tra la 81ma e 82ma street, quindi molto lontano rispetto alle nostre zone.. Camminiamo fino ad arrivare in un locale dove si dice facciamo i migliori Humberger della città... in effetti era eccezionale il mio..poi mi sono divertita con i dispenser di salsine...ce ne erano a quantità industriali... solo di ketchup ne avevano tre tipi...
Dopo pranzo si gira verso di me,che indosso la maglietta comprata ieri di Carmelo Anthony,mi chiama Melo..e poi mi dice <ma tu sei andata da Macy> in effetti no... gli rispondo e allora dobbiamo andarci..
Per andare da Macy's da dove eravamo..abbiamo risalito tutte le Avenue dalla 11,e siamo arrivati a Pennsylvania Avenue,davanti a me il MADISON SQUARE GARDEN..di giorno si vede quanto sia enorme,di fianco ma lontano,si vede l'EMPIRE proprio come quando terminano le partite in tv...Poco dopo arriviamo da Macy's..lo avevo visto nei giorni precedenti da fuori..ma entrare dentro è tutta un altra cosa..da come è grande rischi di perderti... Appena entrata c'erano i commessi alla profumeria che mi hanno assalita (tratti in inganno dalla mia curiosità) per farmi sentire le fragranze.. sembrava di essere alla rinascente a Milano per un istante..peccato solo che "l'angolo profumi" era quanto due piani della Rinascente a Milano..al piano terra profumi e makeup la fanno da padrona...tutte le migliori marche modiali e locali..come BOBBY BROWN con modella Kate Holmes.. dal balconcino si vede il piano -1 dedito alle borse e accessori di ogni marca.. poi su ogni piano ci sono le porte di tanti tanti angoli di paradiso... Gucci,Versace;D&G, Donna Karen...ci sono tutti.. proprio perchè non sono da sola non riesco a vedere tutti i piani ma quanto mi basta per dire..CI DEVO TORNARE.. usciti da Macy's siamo nel pieno del caos..gente da ogni parte del mondo.. e sono proprio queste affluenze che rendo ancora più affascinante NY... dopo il giretto senza spese effettuate da Macy's torniamo a Time Square... mi fermo al centro della zona pedonale.. guardo tutto quasi come a voler catturare ogni immagine e bloccarla nella mia mente.. Non voglio tornare in Italia,ho sempre sostenuto che io e NY ci apparteniamo.. lontani da TS,ci spostiamo sulle Avenue.. la 5a, e poi Madison,Park..tutti posti che cerco di memorizzare bene quasi a non volerli cancellare.. quasi a voler dire a quei marciapiedi enormi..io da qui non mi muovo.. sono le 4pm.. e tempo di una rinfrescata torniamo in strada..stasera si cena con Sandra Bookman giornalista della ABC..un emozione unica conoscerla,una persona veramente gentile,mi ha promesso l'autografo di Carmelo Anthony :) ci danno appuntamento a Columbus Square in un altro enorme centro commerciale c'è il ristorante A VOCE..nome tipicamente italiano,infatti.. già solo il centro commerciale è da lusso..ci sono negozi come Cartier,Rolex..e molti altri... entro da Swaroski attirata dai luccichii degli anelli sull'espositore.. e trovo quello dei miei sogni chiamo la commessa e le chiedo il prezzo.. 165$ coinvolgo la commessa nella mia indecisione..e si diverte nel vedermi con l'anello sul dito e la faccia come se volessi implorarlo di dirmi non portarmi a casa costo troppo...aaah i take it home with me!!, si mette a ridere dice che ho fatto una bella scelta e che sono tra le clienti più simpatiche che abbia visto nell'ultima settimana..mi dirigo verso i miei parenti e amici..e mi presento a Sandra,è simpaticissima..mi chiede cosa ho comprato quando glielo faccio vedere mi dice che ho bei gusti... il mio meraviglioso anello simile a quello di molte star..mi fa tante domande..ma quella più bella è cosa ti piace di NY?... le chiedo se posso dire tutto..e lei scoppia in una grossa risata,mi spiega che gli stati uniti non sono più quelli di una volta,ma capisce che se io amo cosi tanto NY allora niente mi potrà fermare dal tornarci,le ho spiegato che il mio più grande sogno sarebbe trasferirmi qui.. e li mi prende una mano e mi dice che <ti auguro che questo tuo grande sogno si avveri hai una luce negli occhi che pochi hanno.. > quasi mi commuovo..quella luce che dice Sandra..era molto tempo che era sparita... e sono felice che le cose che mi rendono felici si stanno facendo chiare davanti ai mie occhi... amo NY dal primo giorno che l'ho vista sul libro di geografia,a quando l'ho vista in tv... al 27 marzo giorno che sono arrivata al JFK.. dopo una cena squisita parliamo dei personaggi famosi gli dico che adoro Beyoncè e Alicia Keys poi le parlo della mia passione per la squadra dei Knicks e mi chiede se sono fan di Carmelo Anthony..e le dico di si..assolutamente si! cosi mi fa vedere una foto fatta con lui e mi promette che mi farà avere il suo autografo...
a serata è finita egregiamente...ma niente poteva concluderla meglio...andando di notte a Time Square.. BELLISSIMA e anche di notte tarda è strapiena di persone...
Purtroppo è finita,questa mini vacanza è stata l'esperienza più bella della mia vita.. corro a preparare la valigia domani si torna a casa..
Sono le 5 del mattino.. il sole nasce timidamente, non credo ai miei occhi dovrò lasciare questo posto meraviglioso... mi preparo in fretta e furia alle 7 del mattina decido di scendere da sola in strada.. NY stranamente dorme ancora... qualcuno attento alla linea che fa jogging..e quelli che portano il giornale.. giro per la seconda..e alle otto torno in albergo..dopo esserci uniti tutti andiamo per l'ultima volta a fare colazione da ESPRESSO MACCHIATO che si trova a 141 East 44th Street
New York, NY 10017..un pezzetto d'italia in un piccolo locale newyorkese.. dopo la colazione torniamo in albergo a recuperare le valigie ma non prima di aver preso le ultime cose... mi fermo nella farmacia Duane Reade sulla 2a Avenue.. faccio una scorta di profumi e make up...che mi costano molto meno.. e compro la mia rivista di vogue con la First Lady Michelle Obama non potevo trovare Vogue migliore... è proprio ora di andare.. bye bye Nyc...

CoCo fashion Blogger...










IF..

I talked about love so many times, about unmatched love, I talked about friendship .. how lucky I am to have found wonderful people, and ho...